Ultima modifica 03/03/2022 Tempo di lettura 10 minuti     Stampa

Ricovero

Ricovero d'Urgenza


La risposta all'emergenza ed all'urgenza sanitaria viene assicurata dal Dipartimento di Emergenza ed Assistenza Intensiva presso il Presidio ospedaliero San Giovanni.   Allo scopo di rispondere adeguatamente a tutte le patologie in fase critica ed allo scopo di concorrere alla riduzione della letalità, l'Azienda ha organizzato le attività deputate all'emergenza ed all'urgenza con criteri multidisciplinari, così come previsto dalla normativa vigente. 
Il Dipartimento di Emergenza ed Assistenza Intensiva - D.E.A. - assicura le funzioni di pronto soccorso e interventi in emergenza – urgenza medico-chirurgici, oltre a garantire l'osservazione breve. 
Il presidio ospedaliero garantisce, inoltre, gli interventi diagnostico-terapeutici di urgenza, il primo accertamento diagnostico clinico, strumentale e di laboratorio e gli interventi necessari alla stabilizzazione del paziente.

Ricovero in regime ordinario


L'Azienda ospedaliera San Giovanni-Addolorata garantisce il ricovero in elezione o programmato per patologie non urgenti, nel rispetto della normativa sulle priorità degli interventi.  Per poter accedere è necessario prenotare una prima visita ambulatoriale specialistica, durante la quale il medico dell'ambulatorio di competenza valuterà l'opportunità del ricovero e, se necessario, inserirà il paziente nelle liste di attesa. 
Il paziente verrà quindi chiamato per effettuare le visite e gli accertamenti diagnostici necessari per l'intervento presso il servizio di Preospedalizzazione; successivamente verrà chiamato dal reparto di riferimento, secondo priorità che tengono conto del tipo di patologia.

Ricovero a Ciclo Diurno


L'assistenza a ciclo diurno consiste in un ricovero o cicli di ricoveri programmato/i, ciascuno di durata di un giorno, con erogazione di prestazioni multiprofessionali e plurispecialistiche.     Come per il ricovero programmato in regime ordinario, è possibile accedere al ricovero in Day Surgery effettuando una prima visita specialistica ambulatoriale, in seguito alla quale il medico valuterà l'opportunità del ricovero e, se necessario, inserirà il paziente nelle liste di reparto. 
Il paziente verrà quindi chiamato per effettuare le visite e gli accertamenti diagnostici necessari per l'intervento presso il servizio di Preospedalizzazione; successivamente verrà chiamato dal reparto di riferimento, secondo priorità che tengono conto del tipo di patologia.

Preospedalizzazione


Il Servizio di Preospedalizzazione è stato istituito per facilitare l'accesso dei pazienti all'interno della struttura ospedaliera in previsione di un intervento chirurgico programmato.  E' un servizio nel quale vengono espletati tutti gli accertamenti diagnostici necessari per un determinato trattamento chirurgico. 
La Preospedalizzazione ha lo scopo di ridurre la degenza preoperatoria finalizzata all'esecuzione di visite ed esami strumentali e di laboratorio necessari per la valutazione del rischio operatorio e la preparazione all'intervento. In questo modo il paziente può essere ricoverato il giorno stesso dell'intervento e ciò consente non solo il risparmio di un notevole numero di giornate di degenza (in media tre giorni per paziente), ma anche una riduzione degli esami preoperatori, in quanto vengono richiesti solo quelli strettamente necessari in base al tipo di intervento e di anestesia programmati.   
Nel corso della Preospedalizzazione vengono effettuati i seguenti accertamenti: 
  • prelievo ematico per gli esami di laboratorio 
  • elettrocardiogramma con controllo della pressione arteriosa 
  • eventuali indagini radiologiche previste a seconda del tipo di intervento 
  • visita anestesiologica. 
Il medico anestesista, dopo aver preso visione degli esami già effettuati, può ordinare, se ritenuti necessari, ulteriori accertamenti o consulenze specialistiche.   
L'accesso alla Preospedalizzazione avviene in seguito alla richiesta del medico specialista che ha effettuato la visita durante la quale è stato ritenuto necessario l'eventuale intervento. 
Il paziente viene convocato, in base alla patologia, direttamente dal Servizio di Preospedalizzazione.


Dimissione



Al termine del ricovero, il paziente può essere dimesso secondo tre diverse modalità: 
  • dimissione al proprio domicilio 
  • dimissione Protetta 
  • trasferimento ad altro Istituto  
La dimissione al proprio domicilio (con mezzi propri) avviene in genere entro le ore 12.00.  Di norma viene concordata il giorno prima, in modo da poter organizzare l'assistenza da parte di eventuali accompagnatori. 
Al momento della dimissione viene rilasciata una relazione di dimissione che riporta diagnosi, tipo di intervento ed eventuale terapia da assumere a domicilio. 
Per assicurare la continuità terapeutica viene inoltre fornita la necessaria scorta di farmaci, tra quelli prescritti durante la degenza, dalla Farmacia Ospedaliera.   
Il paziente può chiedere di essere dimesso di propria volontà, nonostante il parere contrario dei sanitari. In tal caso dovrà firmare per assunzione di responsabilità.   
La dimissione protetta prevede il rientro a casa del paziente, il quale, però, non è formalmente dimesso dall'ospedale per i successivi 30 giorni. Nel corso di questo periodo di tempo il paziente effettua ulteriori accertamenti necessari per concludere il percorso di cura iniziato con il ricovero, senza dover prenotare le visite e/o gli esami diagnostici e senza dover pagare il ticket. I risultati di tali accertamenti confluiscono nella cartella clinica.   
Il trasferimento viene organizzato dal reparto al termine della fase acuta e consente il proseguimento del ricovero, a seconda della patologia, presso strutture di riabilitazione, cliniche di lungo degenza, RSA, Hospice.

Vita in ospedale

COSA PORTARE CON SE DURANTE LA DEGENZA:
  • documentazione clinica inerente il ricovero (radiografie, ecografie, analisi di laboratorio recenti, ecc..);
  • farmaci normalmente assunti;
  • biancheria per la notte;
  • vestaglia o giacca da camera;
  • pantofole (possibilmente chiuse);
  • asciugamani;
  • effetti personali.
 
VALORI
Si sconsiglia di portare grosse somme di denaro ed oggetti di valore (come anelli, bracciali, orologi, orecchini).
 
 
SERVIZIO DI RISTORAZIONE  
I pasti vengono serviti in piatti monouso sigillati ed adeguati quotidianamente alla dieta prescritta.
La colazione viene servita tra le ore 7.30 e le ore 8.00;
Il pranzo viene servito tra le ore 12.30 e le ore 13.30;
La cena  viene servita  tra le ore 18.30 e le ore 19.30.
Non è consentito farsi portare cibi dall'esterno, tranne per l'acqua e nei casi espressamente consentiti dal personale sanitario.
 
 
INGRESSO VISITATORI 
Per gli orari di ingresso consultare il link ingresso visitatori.   La visita ad un degente potrà subire variazioni, a giudizio del responsabile medico o infermieristico presente, per tener conto di specifiche condizioni del paziente stesso o di esigenze assistenziali improcrastinabili nella camera di degenza o nel reparto o per il sopraggiungere di eventuali urgenze/emergenze.
I familiari/visitatori sono inoltre tenuti ad uscire momentaneamente dalla stanza di degenza durante lo svolgimento di attività medico-infermieristiche che si rendano necessarie nell'arco dell'orario indicato.
E' ammessa la presenza contemporanea di un numero massimo di due visitatori per ciascun paziente.

 
COLLOQUIO CON I MEDICI
In tutti i reparti sono previsti orari dedicati al colloquio con i medici, per ricevere informazioni sullo stato di salute dei pazienti ricoverati. 
Per gli orari di colloquio con i medici si consiglia di verificare sul sito Internet gli orari del reparto di interesse REPARTI E SERVIZI





Ambulatori

Consultare il link VISITE ED ESAMI 


Assistenza a cittadini stranieri

I cittadini stranieri presenti sul territorio italiano possono usufruire delle prestazioni ospedaliere ed ambulatoriali secondo quanto previsto dalla normativa vigente.  In sintesi:

  • i cittadini stranieri regolari, in possesso di permesso di soggiorno oppure appartenenti alla Comunità Europea, presenti stabilmente sul territorio italiano ed in possesso della Tessera Sanitaria Europea o di iscrizione al SSR, hanno diritto all'erogazione (gratuita) delle cure, nello stesso modo in cui ne usufruiscono i cittadini italiani;
  • i cittadini stranieri regolari, presenti temporaneamente sul territorio italiano ed in possesso della Tessera Sanitaria Europea o di altra attestazione di diritto possono accedere (gratuitamente) alle cure in regime di urgenza o emergenza
  • i cittadini stranieri regolari, presenti temporaneamente sul territorio italiano e privi di tessera TEAM, attestazione di diritto o iscrizione al SSR devono pagare l'importo relativo alla prestazione di Pronto Soccorso o di ricovero di cui hanno usufruito; i cittadini stranieri irregolari (privi di permesso di soggiorno), presenti temporaneamente sul territorio italiano e in stato di indigenza hanno diritto all'erogazione gratuita di cure urgenti o comunque essenziali per malattia e infortunio.

E' garantita la tutela della maternità, dei minori, le vaccinazioni, la profilassi, la cura per malattie infettive e la presa in carico dei soggetti tossicodipendenti.


Per i cittadini stranieri è disponibile il Servizio Accettazione e Assistenza Stranieri (SAAS), in cui opera personale formato che provvede all'accoglienza e all'informazione del paziente straniero, inclusa la gestione di aspetti sociosanitari e di continuità delle cure. È inoltre previsto un servizio di interpretariato telefonico multilingue h 24, pensato per facilitare la comunicazione medico-paziente nel corso della permanenza in Pronto Soccorso e durante il ricovero.


Il Servizio Accettazione e Assistenza Stranieri (SAAS) si trova presso il Presidio San Giovanni – corpo C ed è aperto dal lunedì al sabato, dalle ore 8.00 alle ore 13.00.



For foreign citizens, it's available the "Servizio Accettazione e Assistenza stranieri – SAAS"( Foreign Acceptance and Assistance Service), that provides for reception and information to the foreign patients, including the management of socio-health aspects and continuity of care. A 24-hour multilingual telephone interpreting service is also available, to facilitate medical-patient communication during the stay in the hospital. The SAAS service is located in the "Presidio San Giovanni – Corpo C" and it is open from Monday to Saturday, from 8.00 to 13.00.

Recapiti telefonici
Contatti e-mail
stranieri@hsangiovanni.roma.it

Data creazione 01/10/2021