Dimissione

Dimissione
Dimissione

 

 

 

 

 

 

Al termine del ricovero, il paziente può essere dimesso secondo tre diverse modalità:

Dimissione al proprio domicilio

Dimissione Protetta

Trasferimento ad altro Istituto

 

La dimissione al proprio domicilio (con mezzi propri) avviene in genere entro le ore 12.00.

Di norma viene concordata il giorno prima, in modo da poter organizzare l’assistenza da parte di eventuali accompagnatori.

Al momento della dimissione viene rilasciata una relazione di dimissione che riporta diagnosi, tipo di intervento ed eventuale terapia da assumere a domicilio.

Per assicurare la continuità terapeutica viene inoltre fornita la necessaria scorta di farmaci, tra quelli prescritti durante la degenza, dalla Farmacia Ospedaliera http://www.hsangiovanni.roma.it/12-come-fare-per-1.html

Il paziente può chiedere di essere dimesso di propria volontà, nonostante il parere contrario dei sanitari. In tal caso dovrà firmare per assunzione di responsabilità.

 

La dimissione protetta prevede il rientro a casa del paziente, il quale, però, non è formalmente dimesso dall’ospedale per i successivi 30 giorni. Nel corso di questo periodo di tempo il paziente effettua ulteriori accertamenti necessari per concludere il percorso di cura iniziato con il ricovero, senza dover prenotare le visite e/o gli esami diagnostici e senza dover pagare il ticket.

I risultati di tali accertamenti confluiscono nella cartella clinica.

 

Il trasferimento viene organizzato dal reparto al termine della fase acuta e consente il proseguimento del ricovero, a seconda della patologia,presso strutture di riabilitazione, cliniche di lungo degenza, RSA, Hospice.

 

Copyrights ©2015: Azienda Ospedaliera Complesso Ospedaliero San Giovanni - Addolorata
Via dell'Amba Aradam 9, 00184 Roma - TEL. 06/77051 FAX 06/77053253
Tutti i diritti riservati / All Rights Reserved
Info/Contatta l'Azienda con la Posta Elettronica Certificata (ao.sga@pec.hsangiovanni.roma.it)